Come molti fan del mondo della stella già sapranno, è stata presentata a Francoforte la nuova generazione della “piccola” Mercedes, la Mercedes classe A. La nuova auto introduce tutta una serie di innovazioni che con buona probabilità (meglio, certezza) verranno introdotte anche sulle nuove versioni/restyling dei modelli più grandi.

mercedes classe a 2018

A parte gli esterni a nostro avviso più “aggressivi”, quello che colpisce maggiormente sono però gli interni della nuova Mercedes Classe A 2018.

MBUX – Mercedes Benz User Experience

La nuovissima consolle centrale, completamente digitale, la fa da padrone, unitamente alla nuova tecnologia (chiamata MBUX, Mercedes Benz User Experience) che trasforma la vostra Mercedes in un’assistente virtuale come “Siri”, “Alexa” o “Cortana”, le celebri assistenti rispettivamente di Apple, Amazon e Microsoft.

Infatti, dopo aver pronunciato “Hey Mercedes” sarà possibile impartire comandi vocali per attivare diverse funzioni, senza distrazioni dalla guida.

Tale consolle introdotta nella Mercedes Classe A 2018 era fino ad oggi una esclusiva delle auto di fascia più alta, come ad esempio la Classe E o S. Ancora non è dato sapere se sarà presente di default su tutte le versioni o solo su quelle più esclusive, anche se sembrerebbe che anche la versione base dovrebbe averla in dotazione.

Cosa che farebbe ingelosire non poco i possessori di auto di fascia più alta, acquistate di recente 😉

Da una prima analisi, ecco cosa per ora ci piace e cosa no:

CI PIACE NELLA NUOVA MERCEDES CLASSE A 2018:

NON CI PIACE NELLA NUOVA MERCEDES CLASSE A 2018:

Cosa ne pensate?

Leggi anche: Park Assist: quando la vostra Mercedes parcheggia da sola

2 risposte

I commenti sono chiusi.